Esce “Anna dell’Isola” in ebook: intervista esclusiva alla traduttrice

Anna dell'IsolaEsce ufficialmente oggi la nuova traduzione di Anne of the Island, precedentemente pubblicato in Italia con il titolo Il baule dei sogni da Mursia. Si tratta di una versione in ebook della casa editrice “Il Gatto e la Luna” che ha già pubblicato le puntate precedenti Anna dei tetti verdi ed Anna di Avonlea e ha ora riunito i tre libri nella raccollta Anna dai Capelli Rossi VOL 1.  Abbiamo fatto alcune domande alla traduttrice nonché editrice Ilaria Isaia.

D – Perché hai deciso di tradurre proprio i libri di Lucy Maud Montgomery? Ti sei documentata sulla sua figura e come?

R – Perché mi piacciono. La mia casa editrice è ancora piccola e praticamente neonata, perciò per ora faccio ancora tutto solo per passione, pubblico quei libri che mi piacciono e che sono difficili da trovare altrove. Il primo libro che ho letto della Montgomery è stato
Marigold, qualche anno fa. E da lì scoprii che lei era anche l’autrice di Anna dai Capelli Rossi. Trovo che sia una scrittrice  straordinariamente abile nel descrivere i personaggi. Non parla mai di cose eclatanti, tutte le sue storie sono ispirate alla sua vita e al mondo che conosceva. Ma ha un sottile senso dell’umorismo che fa la differenza, accompagnato con un profondo affetto per i caratteri che descrive. E poi la trovo molto moderna. Tutti i suoi personaggi femminili sono estremamente forti, di carattere. Chi non la conosce può credere che sia leziosa, perché considera Anna dai Capelli Rossi una cosa per bambini, ma non è così: nella Montgomery non c’è nulla di lezioso, neppure quando si abbandona ai momenti più romantici. Da Anna a Marigold, includendo tutte le coprotagoniste, sono personaggi indipendenti, determinati, ironici. Molto attuali, per certi versi. E molto umani, con tutti i loro pregi e difetti. A ben guardare l’universo di L.M. Montgomery è un universo essenzialmente femminile, coi suoi risvolti romantici ma anche concreti e divertenti. Le sue eroine sono ragazze “toste”. Anna potrebbe quasi essere una donna d’oggi: è ambiziosa, vuole farsi strada, è determinata, decide di andare a studiare e se ne va a vivere da sola in un’altra città, riesce ad affrontare varie difficoltà uscendone sempre a testa alta, ed è indipendente. Una che ragiona con la sua testa. Insomma, è una che sa il fatto suo.

D – Che differenze ci sono con le traduzioni già in commercio di queste opere? Per esempio per i titoli, il nome della protagonista ecc.

R – Io ho letto i libri in lingua originale, l’unica traduzione che ho letto è stata quella del secondo libro. Fondamentalmente io ho cercato
di essere il più fedele possibile all’originale, sia nei titoli che nel testo, proprio per tentare di rendere il sapore di quei libri. Mi sono limitata a tradurre il nome della protagonista dall’originale “Anne” ad “Anna”, perché in Italia è conosciuta così, soprattutto grazie al cartone. E anche quei nomi di luoghi che hanno un senso e sui quali Anna ragiona. Per esempio la fattoria “Green Gables” è diventata i “Tetti Verdi”, il paese di “White Sands” è diventato le “Sabbie Bianche”. Questo proprio per poter mantenere certe battute dette nelle versioni originali.

D – Hai intenzione di pubblicare altri libri della stessa autrice, anche quelli non pubblicati dalla Mursia?

Raccolta Anna dai Capelli Rossi VOL 1 Il gatto e la Luna R – Certo, ho intenzione di pubblicarli tutti, un po’ per volta. Ci vorrà un po’ di tempo perché il lavoro è tanto e io sono da sola. Ma pian piano ce la farò. Proprio adesso sono in uscita col terzo libro della serie di Anna, Anna dell’Isola, e una raccolta dei primi tre ebooks. Della raccolta sono particolarmente orgogliosa della copertina, realizzata da Paolo Campinoti, un bravissimo illustratore che è riuscito a cogliere in pieno le sfumature del carattere di Anna Shirley.

D – Che studi hai fatto?

R – Studi vari. Non ho una preparazione specifica da traduttrice, ho un diploma magistrale, ho frequentato la facoltà di lingue e letterature straniere moderne, senza però laurearmi. Ma ho un diploma di proficiency in inglese, ho seguito corsi di scrittura creativa e comunque scrivere è il mio mestiere, lo faccio ormai da 16 anni come professione. Scrivo prevalentemente per ragazzi (Disney, Mattel e altri), però da un paio d’anni mi sono lanciata anche in quest’avventura creando una casa editrice digitale, con la quale posso sbizzarrirmi pubblicando cose che mi stuzzichino davvero. E mi sono anche concessa di pubblicare un mio libro, che avevo in cantiere da anni: Occhi d’Ambra, un fantasy per ragazzi, con qualche risvolto romantico ed ecologista. Anche le traduzioni le ho curate tutte io;
oltre ai libri su Anna in catalogo abbiamo anche le Avventure di Sherlock Holmes, una raccolta di racconti sui vampiri e la Leggenda di Sleepy Hollow, più qualche inedito contemporaneo. L’anno scorso, nel 2010, abbiamo (ho, anzi, perché alla fine sono solo io a lavorarci, più qualche eventuale collaborazione fatta in tutta amicizia da parte di terzi… i fondi sono pochi e io non ho finanziamenti che mi aiutino) debuttato al Salone del Libro di Torino. È stata una bella soddisfazione che mi ha spinto a continuare.

D – Hai avuti riscontri, sia economici che non, con le tue pubblicazioni?

R – Per ora pochini, anche perché gli ebooks in Italia non sono ancora molto diffusi. Non è tanto facile anche perché in Italia c’è ancora la convinzione diffusa che gli ebooks debbano essere gratuiti. Ma chi cerca di fare questo di mestiere non può vivere d’aria. Io lo vedo che realizzare ebooks è una cosa che richiede tempo, cerco di tenere il prezzo dei miei il più basso possibile. Perché è vero che non dovendo stampare i costi sono parecchio abbattuti, ma c’è comunque tanto lavoro dietro. E i costi di distribuzione restano. Però vedo che c’è un’evoluzione rapida in questo mondo, le cose cambiano letteralmente da un giorno all’altro. Tanto per dirne una, solo un anno fa per un editore italiano era impossibile vendere su Kindle. Adesso invece si può e si spera anche che presto ci sarà un Kindle italiano.

D – A livello tecnico in che formato sono i libri e sono compatibili con i vari Kindle, Ipad ecc?

R – I miei ebooks sono in formato pdf, alcuni anche in epub. Sì, dovrebbero essere compatibili con tutti i lettori. Sono disponibili  anche su Kindle, perciò sono anche in quel formato. E su altri store ho scelto comunque un tipo di protezione che permetta però di  stamparli, perché mi sembra giusto poterlo fare volendo. Così sono leggibili anche per chi non ha un lettore specifico, ma preferisce leggerselo su carta.

Gli ebook sono acquistabili attualmente sul sito della casa editrice e su Simplicissumus. Nei prossimi giorni sarnano disponibili anche altri canali quindi aggiorneremeo l’elenco dei link per l’acquisto qui e nell’articolo Dove trovare i libri della serie “Anna dai capelli rossi” in italiano.

Concorso: vinci una copia di Anna dell’Isola

Anna dell’Isola

PDF – 1,3 MB – 2,00 EURO

ilgattoelaluna ibsmondadoristore amazon.com mediaworldSimplicissimus

Anna dai Capelli Rossi VOL 1

PDF – 3,4 MB – 4,00 EURO

ilgattoelaluna

ibsmondadoristore amazon.com mediaworldSimplicissimus

Scrivi il tuo commento