Intervista sul libro “Sorridi, piccola Anna dai Capelli rossi”

Copertina Sorridi, piccola Anna dai capelli rossiA giugno è uscito in libreria e fumetteria, per la gioia di tutti i fan di Anna, la traduzione italiana del prequel ufficiale di “Anna dai capelli rossi”. Il romanzo è stato pubblicato dalla scrittrice canadese Budge Wilson nel 2008, su autorizzazione degli eredi di Lucy M. Montgomery e nel frattempo è stato trasformato in un film e nella serie anime giapponese Sorridi piccola Anna, trasmessa la scorsa stagione su Italia 1.

Concorso: vinci il libro “Sorridi, piccola Anna dai capelli rossi”

Ecco una intervista esclusiva ai responsabili della mitica casa editrice Kappa Edizioni.

D – Perché avete deciso di pubblicare questo libro (visto che la Kappa Edizioni si occupa prevalentemente di fumetti) e quando (il libro è stato pubblicato anni fa, l’anime è stato trasmesso quest’anno)?

R – In realtà già da diversi anni Kappa Edizioni si occupa anche di narrativa per ragazzi, di cui ha un catalogo molto ricco e in continuo sviluppo.
Per esempio, Kappa Edizioni è l’editore italiano della trilogia de Il castello errante di Howl (della compianta Diana Wynne Jones) da cui Hayao Miyazaki ha tratto il suo celebre lungometraggio animato per lo Studio Ghibli. Sempre collegati a questo grande regista nipponico, abbiamo poi pubblicato Conan il ragazzo del futuro, Kiki’s delivery service, La città incantata, e altri sono in arrivo.
Diciamo che abbiamo un certo feeling e passioni in comune con i fondatori dello Studio Ghibli, Hayao Miyazaki e Isao Takahata. Non a caso, Takahata è stato il regista della prima serie animata di Anna dai capelli rossi, celeberrima anche in Italia, e relativamente a Takahata pubblicheremo nel corso dell’anno il romanzo originale da cui ha tratto Una tomba per le lucciole, dallo struggente romanzo di Akiyuki Nosaka.
Sempre quest’anno, inoltre, arriveranno in libreria attraverso Kappa Edizioni i romanzi originali di Vickie il vichingo di Runer Jonsson, Peline Story di Hector Malot, e L’Ape Maia di Waldemar Bonsels, a testimoniare che i classici per ragazzi sono davvero immortali.
Ma questi sono solo alcuni libri della nostra collana di romanzi, una collana creata per svelare al pubblico italiano da dove sono nati tanti personaggi oggi noti solo attraverso la televisione, e che invece meritano anche di essere conosciuti nella loro versione originale.
Tornando a Sorridi, piccola Anna dai capelli rossi (“Before Green Gables” di Budge Wilson) eravamo già interessati da tempo a questo romanzo del tutto inedito, e solo per una fortuita coincidenza abbiamo scoperto che proprio mentre stavamo ottenendo la possibilità di pubblicarlo, la relativa serie animata stava per arrivare nel nostro Paese su Italia 1. La decisione di pubblicare Sorridi, piccola Anna dai capelli rossi è dunque avvenuta indipendentemente dall’arrivo della serie tv.

Copertina originale Before Green GablesD – C’erano altre case editrici italiane interessate, in quanti paesi è già stato pubblicato il libro?

R – Quando abbiamo avviato le trattative con l’editore originale non c’era alcuna trattativa in corso con altri editori italiani, ma subito dopo l’annuncio dell’arrivo serie televisiva supponiamo che qualcuno si sia fatto vivo.
“Before Green Gables” finora è stato pubblicato – oltre che in Canada, la patria di Anna dai Capelli Rossi – negli Stati Uniti d’America, nel Regno Unito, in Francia, in Polonia e in Giappone. E ora, ovviamente, anche in Italia.

D – C’è la possibilità che siano pubblicati in futuro altri testi dell’autrice di Anna dai capelli rossi L.M. Montgomery o di Budge Wilson (noi ovviamente speriamo di sì).

Budge WilsonR – In generale, quando ci occupiamo di un autore, ci occupiamo di tutto il suo operato. Quindi se ce ne sarà l’occasione, lo faremo molto volentieri, e comunque abbiamo già qualche progetto in testa su questo fronte.

D – Quali criteri sono stati seguiti per la traduzione? C’è stato bisogno di coordinarsi con la traduzione classica di Anna dai capelli Rossi, del relativo anime e dell’anime Sorridi piccola Anna? Come è stato deciso il titolo?

R – Per la traduzione abbiamo deciso di mantenerci più fedeli all’originale, per cui la traduttrice Irene Bozzeda ha operato seguendo questi canoni. Poi, la rilettura tecnica effettuata prima della pubblicazione ci ha permesso di prendere alcune decisioni su singoli aspetti, come per esempio i soprannomi di certi personaggi, che ovviamente abbiamo deciso di tradurre in italiano per renderli fruibili al più vasto pubblico possibile.

Il titolo è l’unica parte che è stata completamente riadattata. Il fatto è che in Italia il personaggio è sempre stato noto come “Anna dai capelli rossi”, benché in originale sia “Anna dei Tetti Verdi” (Anne of Green Gables). Per cui, un pubblico anglofono è in grado di capire perfettamente che un romanzo intitolato “Before Green Gables” è un ‘prequel’. Al contrario, in Italia, un “Prima dei Tetti Verdi” non sarebbe stato comprensibile, e molti dei potenziali lettori non si sarebbero nemmeno mai accorti di questa gioiellino editoriale.
Inizialmente avevamo pensato a “Anna dai capelli rossi – Prima dei Tetti Verdi”, ma questo titolo ha lasciato molte espressioni perplesse quando lo abbiamo annunciato la prima volta. Poi siamo passati a “Piccola Anna dai capelli rossi”, ma restava comunque un equivoco, ovvero che si trattasse del romanzo di L.M. Montgomery presentato sotto un titolo leggermente diverso.

Quando è stata annunciata la trasmissione della serie televisiva in Italia, abbiamo optato per un titolo chilometrico ma decisamente chiaro, “Sorridi, piccola Anna dai Capelli rossi” contiene tutto. “Sorridi” richiama la nuova serie animata; “piccola Anna” ci spiega che si tratta di un prequel”, e “dai capelli rossi” richiama il personaggio già noto. E in più cita contemporaneamente sia vecchia serie animata, sia quella nuova, dando così al romanzo di Budge Wilson (nota in Canada, ma semisconosciuta in Italia) la possibilità di essere riconosciuto per ciò che è, ovvero il prequel ufficiale autorizzato dagli eredi di L.M.Montgomery.

D – Quanto tempo è occorso per la traduzione. Conosceva già l’opera di L.M. Montgomery?

R – La traduzione è stata effettuata all’incirca in tre/quattro mesi, ma poi ci sono state diverse riletture, per cui è difficile calcolare il tempo impiegato con precisione. E, ovviamente, sì, conoscevamo già i lavori della Montgomery, che iniziammo a leggere da ragazzini dopo aver scoperto che proprio da quei romanzi era stata generata la serie animata di Anna dai capelli rossi: e questa è la prova del fatto che i cartoni animati, quando sono di buona fattura, possono anche portare l’interesse dei più giovani verso la lettura dei classici.

D – Criteri seguiti per l’illustrazione della copertina (e, se c’è, anche dell’interno)? Sono serviti da ispirazione (o sono stati d’intralcio) libri precedenti/manga/anime?

R – Avendo già citato fin troppo le versioni animate nel titolo, abbiamo sentito il bisogno di creare qualcosa di ‘nostro’, onde evitare che un romanzo di questa importanza venisse erroneamente scambiato per la ‘novelization’ dei cartoni. Dunque, abbiamo optato per realizzare in Italia un’illustrazione basata su un character design associabile in generale ad anime e manga, ma senza fare riferimenti specifici a disegnatori esistenti o alle due serie animate. Abbiamo sottoposto diverse varianti agli eredi di L.M.Montgomery, e la loro scelta è ricaduta su quella che è divenuta la nostra copertina ufficiale.
In questo modo, pensiamo di aver trovato il modo di rendere visibile il romanzo a tutti i suoi possibili fruitori italiani.
D’altra parte, si tratta dello stesso tipo di lavoro che abbiamo svolto sugli altri romanzi di questo genere, come si può vedere nella collana “Mangazine”. A parte i romanzi scritti dagli autori stessi dei manga originali, ovviamente.

SCHEDA LIBRO

Sorridi, piccola Anna dai capelli rossi

di Budge Wilson

Kappa Edizioni, 2011

pp. 416, euro 19,00

DOVE COMPRARE IL LIBRO ON LINE:

Kappa Edizioniamazon.it mondadoristore

la Feltrinelli ibs 

 

Scrivi il tuo commento